Piazza LibertàAvellino 1765 Complesso monumentale ex Carcere BorbonicoAvellino prima metà del XIX secolo Antifonario canto gregorianoXV secolo

Home

AVVISO PER L'UTENZA

 

Accesso sala studio - GREEN PASS

 Si comunica che l'Archivio di Stato di Avellino è regolarmente aperto al pubblico secondo gli orari pubblicati sul sito istituzionale, per un numero di studiosi non superiore a 20, senza prenotazione. In ottemperanza al dl 23 luglio 2021 n. 105, dal 6 agosto 2021 sarà inoltre obbligatorio esibire il green pass. Per garantire tutte le misure di sicurezza e di prevenzione utili ad una migliore gestione degli spazi e dei servizi comuni si rimanda all'allegato “Regolamento per l'utenza”.

**********************

Festa della musica

L’Archivio di Stato di Avellino partecipa alla Festa della Musica 2021 con l’evento on line dal titolo “Note di carta: curiosità musicali tra i documenti d’archivio”, fruibile in video sul sito e sui canali social istituzionali (vai al video) dal 21 giugno 2021.  I fondi archivistici non di rado custodiscono documenti curiosi e singolari che ci restituiscono spaccati di vita religiosa, di vita privata e di realtà locali ormai perduti o dimenticati, ma che comunque fanno parte del patrimonio culturale di una comunità. Di particolare pregio le pergamene musicali contenenti inni gregoriani per la Liturgia delle Ore o per la Santa Messa, dove la musica è arte e fede, preghiera e dialogo con Dio. Parlando di musica in Irpinia, non si può prescindere da Carlo Gesualdo, Principe di Venosa e feudatario di molte terre sul territorio provinciale, famoso per la sua turbolenta vita privata e per la sua magnifica arte di eccelso madrigalista. Gli atti notarili dell’800 ci parlano poi delle bande musicali municipali, alcune di gloriosa tradizione, che hanno costituito e costituiscono un elemento imprescindibile di ogni festa popolare e religiosa, sinonimo insieme di professionalità e di gioiosa partecipazione, di competenza tecnica e di momenti di svago. Spartiti musicali, foto, articoli di antichi quotidiani, programmi delle stagioni teatrali e persino un vecchio vinile, completano questa piccola rassegna dedicata alla musica, eterna compagna della vita dell’uomo, espressione artistica di ogni sfumatura di pensiero e di sentimento.

 Locandina

**********************

AVVISO PER L'UTENZA

Si comunica che, in ottemperanza al dpcm del 03/12/2020, l'Archivio di Stato di Avellino riapre al pubblico, con ingressi contingentati e su prenotazione (contattando il numero 0825/779514) nel rispetto delle norme  anti contagio.

 

*******************************************************************

 

L' Archivio di Stato di Avellino é un organo periferico del Ministero della Cultura. A livello centrale è alle dirette dipendenze della Direzione Generale Archivi; a livello periferico dipende dal Segretariato Regionale del Ministero della Cultura per la Campania. In ambito provinciale l’Istituto esercita le funzioni di conservazione, fruizione, valorizzazione e tutela del patrimonio archivistico, secondo le norme del Codice dei Beni Culturali (Decreto legislativo n° 42 del 22 gennaio 2004).