LA FOTOTECA  

    Prende avvio l’attività di costituzione di una fototeca pubblica presso l’Archivio di Stato di Avellino, attraverso la raccolta di fotografie provenienti da album familiari o da fotografi professionisti.

      L’iniziativa culturale dal titolo Scatti di memoria. Dai fotografi dilettanti alle “foto d’autore” di studi fotografici intende raccontare, attraverso le immagini, la vita e la storia di Avellino e della sua provincia. Un grande album partecipato, in grado di restituire immagini relative non solo ad ambienti ormai scomparsi, a strutture architettoniche insolite ma anche alla vita quotidiana, alla cultura, all’economia, restituendoci immagini di un mondo oggi profondamente diverso.

     La creazione di un archivio fotografico, progressivamente aggiornabile, darà la giusta visibilità alle fotografie che potranno essere utilizzate, oltre che per la ricerca scientifica, la consultazione e le visite guidate  anche per mostre e pubblicazioni senza fini di lucro.

     La partecipazione alla costituzione della fototeca pubblica è possibile sia consegnando a mano i materiali fotografici presso la sede dell’Archivio dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, il sabato dalle ore 9.00 alle 12.00, sia inviando le immagini digitali alla casella di posta dedicata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.      (il formato accettato è tiff in risoluzione 300 dpi. Ciascuna foto dovrà essere corredata da breve didascalia - luogo, data, nome e cognome del proprietario o detentore delle immagini fotografiche, soggetto rappresentato - oltre che dalla liberatoria sottoscritta, il cui modello si può scaricare dal sito dell’Istituto).

     Le foto che arriveranno entro il prossimo 20 ottobre potranno essere selezionate per la mostra L’Irpinia in posa organizzata in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Salerno e Avellino, Soprintendenza pei i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Salerno e Avellino e con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta.

     Le foto pervenute successivamente a tale data implementeranno la fototeca dell’Archivio.

Per tutte le informazioni relative ai contenuti dell’iniziativa contattare la dott.ssa Amalia Della Sala  (recapito tel. 0825779504;  mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   ).

Michela Sessa

Direttore dell’Archivio di Stato di Avellino

 

vai alla LIBERATORIA